FESTA DELLA DONNA, Sabato 10 e Domenica 11 Marzo

Biglietto speciale, con giostre illimitate a 10€per sostenere #GARDENSIA la manifestazione di AISM per la lotta alla sclerosi multipla.

Per tutta la sua leggendaria storia, il Luneur Park è stato, ed è ancora, il luogo d'eccellenza per i romani in cui festeggiare la Festa della Donna. Proprio per celebrare questa ricorrenza, il Giardino delle Meraviglie si colora di Rosa invitando le donne di ogni età, e le loro famiglie, per un weekend denso di magia, Sabato 10 e Domenica 11 Marzo, dalle 10:00 alle 19:00.

Indossando un accessorio Rosa si potrà accedere al Parco con un biglietto speciale*, ingresso e giostre illimitate a soli 10€ (anziché 18€), e contribuire alla Ricerca contro la sclerosi Multipla.

Il 10 e l’11 Marzo il Luneur Park contribuirà alla causa di AISM, che con la manifestazione #GARDENSIA raccoglie fondi a favore della ricerca sulla Sclerosi Multipla, malattia che colpisce il doppio delle donne rispetto agli uomini. Questi splendidi fiori, gardenia e ortensia, verranno piantati per accendere la Primavera in un'aiuola del Luneur Park, spazzando via il freddo inverno e ricordando sempre l’importanza della ricerca e dell’assistenza alle persone con sclerosi multipla che solo nel Lazio sono più di 8 mila.

Durante il weekend i volontari di AISM saranno presenti all’interno del Parco per dare informazioni, raccogliere donazioni e distribuire Gardenie e Ortensie a chi voglia contribuire alla ricerca.

Il 10 e l’11 Marzo tingiamo di Rosa il nostro divertimento in famiglia e, insieme ai volontari di AISM e ai Gufetti e alle Civette del Giardino delle Meraviglie, cerchiamo di fare un po' di bene regalando un sorriso e una speranza.


*Il 10 e l’11 marzo sarà possibile accedere al Parco esclusivamente con il biglietto speciale ingresso e giostre illimitate a 10 euro. Non saranno in vendita i biglietti di solo ingresso né le Lunalire. Accessori rosa per potere acquistare il biglietto speciale e contribuire a #GARDENSIA saranno distribuiti gratuitamente, a chi dovesse esserne sprovvisto, presso il piazzale di ingresso del  Parco.