Teatro delle Marionette

Teatro delle Marionette

Teatro delle Marionette
Accessibilità Si

Un bel giorno venne da noi, Civette e Gufetti del Giardino delle Meraviglie, uno strano viaggiatore.

Egli aveva viaggiato per tutti i Regni di Fiaba e aveva scoperto, parlando a chicchessia, della magica avventura di Bartolomeo. Era così incuriosito dalle eroiche, se pur involontarie, gesta del Maggiordomo del Saggio Gufo che aveva preso armi e bagagli con la ferma decisione di venire fin qui a conoscerlo.

La sua valigia era assai strana, era fatta di mille colori ed era a forma di Castello: non era né grande né piccola eppure poteva cambiare dimensione a seconda del volere di questo strambo viaggiatore, trasformandosi, a tal bisogno, nella sua casa o in un teatro in un altro.

Il viaggiatore era infatti un cantastorie, un menestrello che aveva appreso di tutte le favole dei Regni di Fiaba e le raccontava agli Ovetti di ogni dove proprio dentro la sua valigia castellabile. Il suo mestiere era dunque ben preciso e si faceva chiamare MastroBurattinaio.

Ora il MastroBurattinaio era qui lieto perché Bartolomeo lo aveva accolto felice nel Giardino delle Meraviglie – non capitava spesso al Maggiordomo di avere un ammiratore – e, grazie alla generosa pazienza del Saggio Gufo, gli aveva donato un grande spazio sul prato più tenero di tutto il Giardino: nel Prato delle Girandole dove render finalmente stabile il suo castello colorato.

Da quel momento, in ogni giorno di festa, il MastroBurattinaio racconta a tutti gli Ovetti del Parco le storie che ha raccolto nei suoi viaggi tra i Regni di Fiaba circondato dalle magiche farfalle del Giardino delle Meraviglie.


Età consigliata:
Torna su

torna
su