IL GIARDINO DELLE MERAVIGLIE FATTO APPOSTA PER TE!

Abbiamo selezionato le varie giostre, giochi e servizi del Luneur Park per mostrarveli secondo la vostra fascia di età!

Abilissimamente giochiamo!

Abilissimamente giochiamo!
Accessibilità Si

Un giorno il Saggio Gufo decise di aprire il suo favoloso forziere all’interno della Casa Magica.

Lo scrigno custodiva da mille annigufi il tesoro più grande del Giardino delle Meraviglie: non dobloni dorati, non gioielli di smeraldi ma qualcosa di ancor più grandioso: il coraggio di tutti gli Ovetti del Mondo. 

Quando la magica scatola venne aperta, per magia, da essa scaturirono lampi colorati che si dispersero in ogni angolo del favoloso giardino. Da essi sono cresciuti, come fossero alberi piantati da semi magici, alcune divertenti strutture, ognuna creata con un unico scopo: divertire i nuovi Ovetti del Giardino delle Meraviglie e stimolare le loro abilità, la loro destrezza e il loro coraggio.
Oggi, passeggiando per le strade e i viottoli, fin sopra la Terrazza del Sole, potrete giocare, miei magici Ovetti, con tanti e tanti giochi: battere barattoli, lanciare anelli, pescare uova di Drago per ottenere i giochi e i regali che abbiamo riportato per voi da tutti i Regni delle Fiabe.



Banzai!

Banzai!
Lunalire 1
Accessibilità No

Tra le numerose leggende del Sol Levante, una mi ha veramente colpito.

C'era una volta un giovane Ovetto, magrolino e con gli occhiali, che era preso in giro da tutto il villaggio. 

Il suo sogno era di diventare un potente samurai, come suo nonno prima di lui, ma, pur essendo molto agile, era troppo gracilino per entrare nell'accademia Dojo. Un giorno tutti i guerrieri del villaggio partirono per scortare l'imperatore verso il grande Deserto e il bandito Banzai decise di approfittare della situazione e di rapire il vecchio Shogun del paese.
Il piccolo ovetto si mise in cammino per salvare il suo Shogun entrando da solo nella fortezza di Banzai. Al cospetto del bandito, l'ovetto lo sfidò in un singolare duello: se fosse riuscito a superare prima del manigoldo, tutte le trappole del Castello, Banzai avrebbe liberato lo Shogun. L'Ovetto non solo batté Banzai, ma lo intrappolò per sempre in uno dei suoi trabocchetti, riuscendo dunque a liberare il vecchio governatore. Lo shogun per ringraziarlo decise di nominarlo apprendista Samurai e dichiarò che nessuno dei paesani avrebbe più pronunciato il nome del bandito con la frase, ormai leggendaria, "Mai dire Banzai!".



Barcamatta

Barcamatta
Altezza minima
accompagnati
80cm
Lunalire 2
Accessibilità Si

Cari Ovetti di Mare, vi racconto una delle mie invenzioni più divertenti.

Prendendo qualche asse di legno di Fatafrassino, un po’ di bitume dalle Paludi delle Ombre e con un pizzico di Magia di Auro, ho costruito una bellissima nave per Nina, la nostra piccola civetta Marinaia. 

L’ho chiamata Barcamatta ed è il piccolo naviglio con cui Nina potrà percorrere tutte le rotte delle Fiabe! Come aiuto nei suoi viaggi, ogni gufetto e civettina del giardino delle Meraviglie le ha regalato un libro magico per farle scoprire tutti i mondi fantastici che potrà visitare con la BarcaMatta.
Questi libri sono proprio laggiù, vicino a quel grosso albero più in fondo, la Torrefronda, insieme ai Diari delle sue avventure. Voi siete la nuova ciurma di Ovetti di Nina e, insieme a voi, la piccola Civettina azzurra è pronta ad affrontare le nuove rotte che abbiamo tracciato per lei. La vita di mare è difficile: ma sono sicuro che voi, insieme a Nina siete pronti per l'avventura.



Brucomela

Brucomela
Altezza minima
accompagnati
100cm
Lunalire 2
Accessibilità No

Da tempo immemore nel Giardino delle Meraviglie c'è un abitante speciale.

Si chiama Brucomela e da generazioni vive all'interno del parco, ancor prima che arrivassimo noi Civette e Gufetti. Il grande bruco abita nella sua grande Mela ed è a disposizione di tutti gli Ovetti per offrire la sua infinita conoscenza.

 Il bruco è sempre stato lì e sempre sarà lì, per regalare divertimento e fantasia a tutti noi! 
Il Brucomela ha deciso di creare per tutti gli Ovetti un nuovo gioco. Dovete saltare sulla sua schiena e correre con lui tra una mela e l'altra: una prova per diventare veri Ovetti del giardino delle Meraviglie.



Draco Arena

Draco Arena
Lunalire 3
Accessibilità No

Una leggenda narra che un tempo lontano il Giardino delle Meraviglie era un luogo incantato abitato dai Draghi.

Questi esseri magici erano i difensori della pace nel Regno dell’allora giovane Saggio Gufo: il loro compito era quello di trasformare gli Ovetti indifesi in grandi cavalieri contro le malvagie stregonerie di Savaeryus ed i suoi perfidi seguaci.

Oggi, dopo che l’incantesimo del pessimo stregone è stato spezzato, i Draghi sono tornati nel Giardino delle Meraviglie e, vicino al grande Lago, hanno creato una magica arena in cui insegnare ai piccoli Guerrieri di Luna le tattiche di battaglie.
In questo luogo al di là dello spazio e del tempo, voi Ovetti temerari, dovrete far vostra questa antica leggenda allenandovi a diventare Eroi leggendari in compagnia di queste magnifiche creature per essere sempre pronti a difendere il Regno dai malefici intenti del malvagio Stregone.



Follesalto

Follesalto
Lunalire 3
Accessibilità No

Questa è la storia di un simpatico Pinguino di nome Mir e della sua coraggiosa sfida con il grande Squalo.

Nei lontani Regni dei Ghiacci, il pinguino Mir era molto triste. Il suo sogno era quello di lavorare come cacciatore di perle, ma come tutti sanno, i pinguini non sono proprio adatti a questo ruolo: i Martin Pescatori, più agili e veloci, planano veloci sulle acque gelide e con un guizzo del becco riescono a recuperare le perle più luccicanti. 

Almeno fino a quando nella baia non comparve un temibile Squalo Bianco che, autoproclamatosi Re dei mari ghiacciati, con un sol boccone, si pappava tutti i Martini Pescatori e le loro Perle!

Lo squalo derideva i veloci uccellini azzurri: secondo lui la loro "pesca" era sì veloce ma priva di coraggio! Si limitavano a planare e a rubare le perle alle povere conchiglie, senza dimostrar nessun tipo di coraggio.

Così Mir decise di sfidare il grande Squalo! Salì sulla rupe più alta del suo iceberg, si avvicinò al grande strapiombo sul mare ghiacciato e, facendosi coraggio, fece una cosa che nessun buon pinguino avrebbe mai fatto: si gettò nel vuoto!

Lo squalo rimase a fauci aperte vedendo il coraggio del piccolo pinguino, non aveva mai visto un animale tanto coraggioso in quelle lande ghiacciate! Quindi, non solo non si pappò il tenero uccellino nero, anzi fece un patto con lui e con tutti gli altri pinguini: da quel momento in poi, i pinguini, molto più coraggiosi dei Martin Pescatori, sarebbero stati gli unici a poter pescare le perle dei ghiacci, il loro coraggio valeva molto di più di qualunque altra abilità!



Giocatonda

Giocatonda
Accessibilità No

Prima che il Grande Alberone ponesse radici a difesa del Giardino delle Meraviglie,

quando il Brucomela era ancora una larvetta, i primi Gufi e Civette che visitarono questo reame crearono questo fortino magico come prima colonia della fantasia. 

La leggenda narra che proprio in questo luogo, gli elfi silvani presero contatto con i gufetti e con le civette creando un patto di alleanza e amicizia che ancora perdura.
Qui la Civetta Maia ha spiegato per la prima volta le sue tenere ali di foglia e ha cominciato a spiccare il volo lungo tutto il giardino. Ora tocca voi, piccoli Ovetti essere i guardiani del fortino: salite, scendete, giocate ed esplorate, ma non perdete mai la mano di chi vi accompagna.



Il Grande Alberone

Il Grande Alberone
Altezza minima
accompagnati
80cm
Lunalire 2
Accessibilità Si

Al di là del grande Labirinto di Oz,

superata la Foresta degli Elfi, compare minacciosa la grande casa dello Stregone Savaeryus. La casa è infestata da mostriciattoli e spiriti maligni: nessuno sa cosa stanno tramando nell’ombra. 

Ma non vi preoccupate: a proteggere il Giardino delle Meraviglie, come baluardo di coraggio e saggezza, il Grande Alberone ha messo qui le sue radici.
Il vecchio e coraggioso albero magico è li, pronto a difendere Gufetti e Civette dalle trame di Savaeryus e per addestrare i giovani Ovetti alla sua grande missione. Non tutti gli Ovetti sono pronti a intraprendere il cammino dell'Albero eroe.



Indossiamo la fantasia

Indossiamo la fantasia
Accessibilità Si

Amici Ovetti e Ovetti, vi piacerebbe per un giorno essere i personaggi delle fiabe, e non solo, che tanto amate?

Esiste una passione un po’ particolare, il Cosplay, per la quale, tanti e tanti appassionati, indossano i costumi dei loro beniamini di cartoni animati, film e videogiochi riproducendo anche i loro caratteri e il loro modo di porsi. Un gioco in cui tutti noi possiamo vivere le storie fantastiche che abbiamo visto, letto o giocato. Se voi Ovetti, anche un po’ cresciuti, siete appassionati di Cosplay, potete scoprire in questo sito alcuni giorni speciali, in cui potete entrare nel Giardino delle Meraviglie con i vostri costumi e giocare e scattare foto con tutti gli altri Ovetti del parco e con noi, Gufetti e Civette, in una atmosfera fuori dal Mondo.



Jumbo

Jumbo
Altezza minima
accompagnati
80cm
Lunalire 1
Accessibilità No

C'era una volta, o forse erano due, il Magicirco:

un circo magico che visitava tutti i paesi delle fiabe. Il colorato Treno di Fiaba si spostava da un luogo a un altro lungo i binari della fantasia.

Il direttore di questo circo fatato è proprio il gufetto Tango che ora ha deciso di stabilirsi in pianta stabile proprio qui, nel Giardino delle Meraviglie. L'attrazione più bella e più amata da tutti gli Ovetti è sicuramente quella degli Elefantini Volanti, tanti colorati pachidermi che Tango fa danzare nel cielo ogni giorno. Tra di loro c'è il giovane Jumbo, un coraggioso elefantino che un bel giorno decise di volare più in alto dei suoi amici pachidermi per raggiungere le nuvole dei sogni. Tutti cercarono di fermarlo! 
Gli elefanti già di per sé non volano: ma anche se fossero in grado di farlo, sicuramente non avrebbero la possibilità di superare le nuvole. Jumbo, invece, non ci pensò due volte. Una notte, non troppo tempo fa, aprì le sue grandi orecchie volanti e si innalzò sempre più in alto nel cielo. Superando le nuvole dei sogni, raggiunse addirittura la Luna. Il satellite era sorpreso di vedere il pachiderma e stimando il suo coraggio decise di regalargli un piccolo uovo di civetta magica. Quando tornò sulla terra portò il suo uovo a Tango e alle altre Civette e agli altri Gufetti del giardino delle Meraviglie. L'uovo si schiuse e, da esso, nacque la Civetta più bella di tutte che tutti noi chiamammo Luna in ricordo dell'avventura celeste di Jumbo.


Età consigliata: Bambini 6-8

Labirinto di Oz

Labirinto di Oz
Accessibilità Si

C'era una volta una simpatica Ovetta di nome Dorothy.

La piccola viveva felice in una fattoria del Giardino delle Meraviglie. Ma un giorno, un Tififone, portò lei e tutta la sua casa su in alto nel cielo, fino al Regno fatato governato da un grande e potente Mago. La Reggia di Smeraldo dello stregone si trovava al di là di un grande labirinto di siepi che si poteva attraversare seguendo il sentiero di mattoni dorati.

Nel suo viaggio attraverso il labirinto Dorothy ha conosciuto tanti e tanti nuovi amici, ma soprattutto ha incontrato Luna e il suo gruppo di Gufi e Civette che si erano ritrovati anche loro nel regno del potente Mago grazie al Tififone. Tutti avevano un grande desiderio: tornare nel Giardino delle Meraviglie. Fu così che, forti di questo desiderio comune, si allearono e ritrovarono assieme la strada del ritorno.



La giostra di Re Artù

La giostra di Re Artù
Lunalire 2
Accessibilità No

Vi racconto una leggenda lontana lontana.

C'era un paese, al di là delle nebbie, che aveva bisogno di un Re. Mille e mille valenti cavalieri tentarono di estrarre una spada dalle Roccia che avrebbe conferito loro il titolo regale. Ma nessuno mai ci riuscì. 

Un giorno, un grande mago, prese con sé il giovane Artù, lo trasformò da piccolo Ovetto a grande Uomo.
Artù riuscì nell'intento di estrarre la spada magica, creò il regno di Camelot e formò un gruppo di coraggiosi cavalieri che si riunivano intorno a un Tavola Rotonda. Pochi sanno però che ad aiutare Merlino a crescere l'Ovetto Artù siamo stati proprio noi Civette e Gufetti. Salite in groppa ai destrieri di Camelot e scorgete tra i quadri le nostre avventure con Re Artù e con i Cavalieri della Tavola Rotonda.



La Grande Ruota panoramica

La Grande Ruota panoramica
Altezza minima
accompagnati
90cm
Accessibilità Si

Siccome era troppo piccolo e non riusciva a vedere oltre l'orizzonte, Milvio

mi chiese di costruirgli un grande marchingegno dal quale poteva vedere oltre l’orizzonte, fino alla fine del mondo. 

Quindi decisi di costruire per lui una grande ruota: al piccolo Ovetto pittore non pareva vero, finalmente poteva scorgere tutto il mondo e disegnare il panorama del regno fatato. 
Quando cominciò a salire su una gondola per andare su in cima, si rese conto che voleva condividere questo panorama con tutti i suoi amici. Non potevo però costruire una gondola più grossa e, allora, aggiunsi tante e tante gondoline per tutti gli amici del pittore. Da quel momento in poi, il piccolo Ovetto pittore insieme a tutti i suoi amici vissero felici e dondolanti sul Giardino delle Meraviglie.



Lunalab: Acchiappa l'insetto

Lunalab: Acchiappa l'insetto
Durata 20min
Lunalire 5
Accessibilità Si

Ciaponi, mio Ovetto scienziato, oggi ho preparato per te una sfida per testare il tuo coraggio!

Il Giardino delle Meraviglie è un posto magico immerso nella Natura, dove vivono tante creaturine piccole, utili e estremamente delicate: gli insetti! Come conoscerli al meglio se non osservandoli da vicino? Ecco, grazie all’ingegno del Gufetto Milvio, ho creato per voi degli strani marchingegni: “gli Aspirainsetti”. Dovrai imparare con me, la Civetta dalle Ali di foglia, come costruire questi oggetti e cercare di acchiappare queste creaturine senza fargli del male. Così potrai osservarli e studiarli … per poi liberarli sicuri nel loro habitat. Sei pronti a trovarli tutti?



Lunalab: Animali a sorpresa

Lunalab: Animali a sorpresa
Durata 20min
Lunalire 5
Accessibilità Si

La primavera è il periodo della Pasqua: qual è l’ingrediente più importante di questa di Festa?

È facile dirlo: sono le Uova. Dovete sapere miei piccoli Ovetti, che oltre a voi, qui nella Terra delle Farfalle ci sono tante e tante uova colorate, con una sorpresa un po’ diversa dal solito! Le creaturine che vivono qui nel Giardino delle Meraviglie sono solite nascondersi in questi Ovetti e potete da oggi scoprire quale simpatico animaletto si cela in ogni uovo: qualche indizio? Basta imparare la formula magiche che io, la Civetta Maia, ho creato per voi! “Tra chi nuota nell’acqua e chi salta nei prati, da questi animali resterete incantati. La Terra delle Farfalle vi aspetta lassù Non indugiate, miei Ovetti orsù!”



Lunalab: Gli Erbagufi

Lunalab: Gli Erbagufi
Durata 20min
Lunalire 5
Accessibilità Si

La Civetta Maia, con l’avvento del tepore della primavera ha chiamato a raccolta tutti i suoi amici, gli “Erbagufi”.

Queste creaturine sono assai particolari perché custodiscono dei semi addormentati che potrai risvegliare, qui, nella Terra delle Farfalle, proprio grazie alla magia della Primavera: il calore del timido Sole che comincia a scaldare i nostri cuori e la limpida acqua della fonte magica del Giardino delle Meraviglie. Se vuoi, mia dolce Ovetta o mio caro Ovetto, oggi possiamo creare insieme un Erbagufo da coccolare e vedere germogliare anche a casa!



Lunalab: Polvere di farfalla

Lunalab: Polvere di farfalla
Durata 20min
Lunalire 5
Accessibilità Si

Ciaponi Ovetto, ti piacerebbe trasformarti in una splendida farfalla per volare magicamente per il Giardino delle Meraviglie per un giorno?

Io, la Civetta Maia, conosco già la tua risposto ed è per questo che ho chiesto alle mie amichette della Terra delle Farfalle di insegnarmi come trasformarti da piccoli bruco in splendida creatura volante. Detto, fatto! Avendo scoperto l’arcano ho preparato tante, ma proprio tante ali, per te e per tutti gli Ovetti del Giardino di Meraviglie, manca solo un pizzico di magia: la “polvere di farfalla” con cui colorarle prendendo spunto dalla splendida tavolozza che la Natura ci offre!



LUNASFERA: LE SETTE DIMENSIONI DELLA NATURA

LUNASFERA: LE SETTE DIMENSIONI DELLA NATURA
Lunalire 3
Accessibilità Si

C’era una volta un Guardiano della Natura di nome Lan, al servizio della Civetta di Maia. Il suo compito era molto semplice,

doveva trasportare i magici pollini di ogni pianta tra il Regno Boscoso e il Giardino delle Meraviglie, con l’obiettivo di preservare la magia della Natura e ripopolare così la Terra delle Farfalle con le sue creaturine volanti. Lan era abituato ad un viaggio assai sereno a bordo della sua Mongolfiera fatata, un modello assai simile a quello che il Gufetto Milvio aveva creato per insegnare a volare alla piccola Civetta Luna.

Un brutto giorno però, il suo tranquillo volo fu bruscamente interrotto dai malvagi avvoltoi del pessimo Stregone Savaeryus: il mago cattivo voleva in tutti i modi sabotare la rinascita del Giardino delle Meraviglie e, rubando il magico polline di Maia, sarebbe riuscito a bloccare la rinascita delle Farfalle.

Lan cercò di combattere i malvagi Avvoltoi, là in alto nel cielo, ma il solo risultato che ottenne fu quello di stringere a se il sacchetto pieno di polline magico e gettandosi, impavido, nel vuoto per raggiungere, in qualche modo, il Giardino delle Meraviglie.

Oggi Ovetti, avete la possibilità di vivere la magica avventura del Guardiano della Natura Lan e il suo avventuroso viaggio fino a qui, nella Terra delle Farfalle, affrontando con lui una serie di sfide impossibili in ben sette dimensioni diverse!



Montesogno

Montesogno
Lunalire 2
Accessibilità No

Al di là delle nuvole del Tempo, poco più a est della Foresta degli Elfi,

si staglia imponente il Montesogno. Questa montagna è composta dalle rocce delle fiabe e da essa sgorgano i fiumi dei sogni che portano felicità a tutti gli Ovetti del mondo.

La storia racconta che un giorno un piccolo Ovetto avventuriero volle scalarlo per cercare la fonte dei fiumi dei sogni. La salita era molto difficile e avventurosa, piena di impervi tratti rocciosi e salti vertiginosi tra oscure gole nei ghiacci ma, alla fine, il coraggioso Ovetto riuscì nella sua impresa.
Salito sulla cima del Montesogno poteva scorgere tutto il Giardino delle Meraviglie sotto di lui e, soprattutto, poteva vedere la fonte dei tre fiumi dei sogni. Senza farselo ripetere due volte, decise di lanciarsi spericolato giù nel fiume e di farsi portare dalla corrente magica fino alla base del Montesogno. Da quel momento in poi, tutti i coraggiosi Ovetti del Giadino delle Meraviglie decisero di seguire lo spericolato Ovetto per lanciarsi felici nei fiumi dei sogni. La storia racconta che un giorno un piccolo Ovetto avventuriero volle scalarlo per cercare la fonte dei fiumi dei sogni. La salita era molto difficile e avventurosa, piena di impervi tratti rocciosi e salti vertiginosi tra oscure gole nei ghiacci ma, alla fine, il coraggioso Ovetto riuscì nella sua impresa.



Pedalibus

Pedalibus
Altezza minima
accompagnati
90cm
Lunalire 2
Accessibilità No

Al centro del Giardino delle Meraviglie, superato il Percorso degli Elfi,

si staglia la Torre di Auro, dove il nostro magogufo crea le sue mirabolanti attrezzature magiche. Il gufetto Auro ha avuto una grande idea! Poter far volare tutti gli Ovetti con le Ali della fantasia. 

Per questo, con il mio ingegneristico aiuto, ha costruito i Magicotteri, dei tandem volanti con una grande, candida ala.
Oggi ci sono le prove di volo! Siete pronti a salire su questi strani marchingegni e librarvi nel cielo insieme a noi gufi e civette? La parola magica, per iniziare a volare è “Pedalibus”… la magica avventura è a portata di pedale.



Rock & Roll

Rock & Roll
Altezza minima
accompagnati
80cm
Lunalire 2
Accessibilità No

Dovete sapere, miei Ovetti inventivi, che sin da quando ho messo le prime piume,

sono stato sempre affascinato dalla musica. Nella ricerca della melodia perfetta, ho chiesto a Tango un passaggio con il suo Treno attraverso i binari della fantasia per percorrere in lungo e in largo il Regno delle favole e trovare l’idea per costruire uno strumento musicale fuori dal comune. 

Alla fine del mio viaggio con Tango ho trovato, finalmente, l’idea geniale: nei prati del Grande Nord mi sono accostato ad un gruppo di Ovetti che rideva spensierato penzolando da altalene costruite dagli Elfi. Le loro risate argentine erano proprio le note perfette che stavo cercando. Tornato nel Giardino delle Meraviglie ho deciso quindi di costruire un’immensa altalena che potesse suonare con le risate degli Ovetti del parco. Da quel giorno fino a sempre, l’altalena continua a suonare nella Piazza delle Civette per la gioia di tutti noi.



Sentiero degli Elfi

Sentiero degli Elfi
Lunalire 5
Accessibilità Si

Attenzione miei magici Ovetti, il pessimo stregone Savaeryus non è stato ancora sconfitto!

Dopo che il suo triste incantesimo è stato finalmente spezzato, il malvagio avvoltoio si è rintanato nella sua Casa degli Spettri. Qui ha trasformato la resina del suo Tetrofaggio in un nefasto amuleto, il Tetrocristallo che ha il potere di risucchiare l’energia degli Elfi Silvani.

La principessa Keide difende il Giardino delle Meraviglie dai malvagi orchetti ancora rintanati nel Bosco dell’Oblio, ma le sue forze stanno venendo ogni giorno meno! Ora tocca a voi, miei coraggiosi Ovetti: dovrete affrontare le insidie del Sentiero ed entrare nell’Oscurità del Bosco dell’Oblio, solo voi avete il potere di distruggere il Tetrocristallo e ridare a Keide e a tutti gli Elfi Silvani il loro magico potere.



SFERORTO: IL SEGRETO DELLA POZIONE PERDUTA

SFERORTO: IL SEGRETO DELLA POZIONE PERDUTA
Durata 25min
Lunalire 5
Accessibilità Si

Il Regno Boscoso della Civetta Maia è in pericolo perché una maledizione sta rabbuiando la linfa vitale della Natura.

Per questo motivo la magica Civetta dalle ali di foglia ha bisogno di una pozione, che può essere ottenuta soltanto grazie a tre semi di piante del Giardino delle Meraviglie. Uno scienziato "Guardiano della Natura" è stato inviato dal Regno sin qui, nel Labirinto Verde dello Sferorto per recuperarli, ma nel viaggio tra i Regni di Fiaba ha dimenticato le istruzioni per creare la pozione! Sa solo che la Civetta Maia ha nascosto la ricetta all’interno dello Sferorto, chiudendo le istruzioni all'interno di bauli magici per evitare che gli scagnozzi del pessimo Savaeryus li rubino. Solo dei veri Guardiani della Natura potranno recuperare cosa è celato in questi bauli e salvare così il Regno Boscoso di Maia: È per questo che serve l'aiuto di tanti Ovetti-scienziati!



Tififone

Tififone
Altezza minima
accompagnati
80cm
Lunalire 2
Accessibilità Si

Una favola meravigliosa ci racconta di un luogo incantato,

una Reggia di Smeraldo governata da un grande e saggio Mago. L'unico modo per giungere in questo regno fatato è uno strano mezzo di trasporto per volare nei cieli delle fiabe. Cos’è quella cosa che vola tra le nuvole?

 Un aeroplano? Una mongolfiera? Un’astronave? No! È una fattoria! Proprio come fece la bellissima Ovetta Dorothy, anche noi dobbiamo salire su questa fattoria e volare tra le nuvole grazie al possente Tififone. Non siate fifoni, è un'avventura per veri Ovetti.



Torrefronda

Torrefronda
Altezza minima
accompagnati
80cm
Lunalire 1
Accessibilità Si

Cari Ovetti, nel Giardino delle Meraviglie esistono tanti e tanti altri amici,

 oltre a noi civette e gufetti. Il bosco è popolato da piccole, piccolissime creature, che ogni giorno lavorano perché tutto sia bello e perfetto. Fra loro ci sono anche delle dolci coccinelle: sapete perché portano fortuna? 

Lucina è stata la prima coccinella, quando ancora esse non avevano i puntini sulla schiena: un giorno un uomo saggio scalò un grande albero magico, la Torrefronda, per conoscere Lucina e portarla come dono alla sua piccola Ovetta malata. Lucina accettò di scendere dalla Torrefronda per accompagnare l’uomo dalla figlia. Quando l’Ovetta vide Lucina immediatamente la sua malattia sparì e iniziò a ridere e a giocare con la creaturina; l’uomo, commosso, iniziò a piangere e le sue lacrime di gioia, cadendo sulla schiena di Lucina, colorarono la coccinella con le macchioline che tutti conosciamo.


Età consigliata: Bambini 6-8

Volasù

Volasù
Altezza minima
accompagnati
80cm
Lunalire 2
Accessibilità Si

Qualche tempo fa c'era una piccola civetta che non sapeva proprio volare.

Suo nonno, il Saggio Gufo che vive sopra la Casa Magica, aveva provato in tutti i modi a insegnarle a spiegare le ali, ma la civettina aveva davvero troppa paura! 

Allora un giorno, Auro ed io ci mettemmo al lavoro per creare una mongolfiera, in modo da portare nel cielo la piccola Civetta e farle passare la paura di volare.
Quando la Civetta iniziò a girare e a salire su su fino alle nuvole era dapprima terrorizzata. Poi, aprendo gli occhietti impauriti, si sentì abbastanza sicura per aprire le ali e iniziare finalmente a volare! Sapete come si chiama questa piccola Civetta? È Luna, la nostra dolce, piccola.